Risorse per Benessere e Salute

Pagine dedicata a risorse consigliate benessere salute.
Per comparire all'interno di questa pagina contattaci.

Etichette:

lunedì 30 giugno 2008
Inserito da: simonetta, 15.00 | Link | 0 Commenti

Consigli per combattere le Rughe

Invecchiare è certamente un processo ineluttabile e anche le manifestazioni cutanee dello scorrere del tempo sono, in gran parte, un evento obbligato.

E' possibile però, mitigare gli effetti degli anni che passano adottando, per tempo, qualche semplice accorgimento.

Come, per esempio, limitare il più possibile il consumo di cibi arricchiti con additivi e residui di coltivazione.

Questi, infatti, favoriscono il danneggiamento, l'invecchiamento e poi la morte delle strutture cellulari, premessa obbligata della decadenza di tutto l'organismo.

Un grande effetto protettivo è svolto dalle vitamine A, C, E contenute in abbondanza in molti alimenti di origine vegetale.

Alcuni consigli su quali alimenti prediligere per combattere le rughe, soprattutto quelle provocate dall'ossido di carbonio contenuto nel fumo di sigaretta.

Aglio, albicocca, arancia, carota, cavolo, ciliegia, cipolla, fragola, lievito di birra, limone, mandorla, mela, mirtillo,polline, prezzemolo, rosmarino, timo, uva.

Etichette:

domenica 29 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 17.10 | Link | 0 Commenti

La nuova terapia anticellulite per l'estate

Piccoli dispositivi a ventosa e minuscoli aghi che non fanno male: la cellulite oggi si combatte anche così, grazie a strumenti innovativi e ad alta tecnologia, le armi segrete della microterapia, uno dei più nuovi trattamenti che non lasciano tregua a cuscinetti e ritenzione idrica.

La microterapia è molto efficace contro la cellulite, ed è indicata anche in questo periodo, ormai estivo, perchè non lascia segni nè ematomi, spiega il prof Antonino Di Pietro, dermatologo e presidente dell'istituto di dermatologia plastica Isplad.

Ma come funziona esattamente?

Con un dispositivo a ventosa (si chiama SIT, skin injection therapy) dotato di un sottilissimo ago, si praticano sotto la cute di gambe, cosce o glutei una serie di iniezioni non dolorose a base di una soluzione ipersalina che agisce sull'edema, ovvero sul gonfiore causato dalla ritenzione dei liquidi, attirandoli e facilitandone l'eliminazione.

Non si tratta di un farmaco e no c'è rischio di reazioni allergiche. Le sedute, in numero variabile a seconda del caso, durano una ventina di minuti, e vanno fatte a una settimana l'una dall'altra.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 01.01 | Link | 0 Commenti

Consigli per l'estate

A seconda della carnagione e del colore dei capelli, è consigliabile esporsi al primo sole a intervalli, a seconda della potenza dei raggi solari e dell'orario. Qui di seguito trovate qualche indicazione:

Colore capelli ________H 9-11___ H 12-14___ H 15-17___ H 18-20


More _________________50'______ 20'_______ 20'_______ 40'


Castane_______________40'______ 10'_______ 20'_______ 50'


Bionde_______________ 20'____ ombra______ 20'________ 20'


Rosse________________ 15'____ ombra______ 10'________ 15'

L'Associazione europea delle industrie farmaceutiche ha raccomandato l'etichettatura sulle confezioni di creme solari.

Il fattore di protezione, sun protector factor (SPF), viene espresso in 4 livelli: basso (6-8-10) per pelli olivastre, medio (15-25)per pelli mediamente chiare, alto (30-50)per pelli chiare, ultra extreme (50+)per pelli molto chiare; la sigla PAO indica la data di scadenza del prodotto una volta aperto.

Qualche consiglio per la salute dei bambini consigliate dai pediatri:

  • fino ai due anni tenete il bambino all'ombra con maglietta e cappellino, se lo rifiuta bagnategli spesso la testa con acqua fresca, applicategli sempre la crema solare.

  • fino ai tre anni proteggetelo con fattori di protezione elevati (50-50+) e con schermi fisici (biossido di titanio, ossido di zinco) bilanciati UVA UVB;

  • a ogni età, portate il bambino in spiaggia al mattino fino alle 11 e nel tardo pomeriggio dopo le 16;

  • anche quando il bambino è abbronzato, non scendete sotto il fattore medio di protezione;

  • spalmate la crema anche sulle zone coperte e riapplicatela ogni due ore su quelle scoperte, compresi piedi, mani e orecchie.

Etichette:

venerdì 27 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 12.45 | Link | 0 Commenti

Benessere Salute

Se volete essere sempre informati ed aggiornati sulle nuove cure per il corpo, sulle tecniche di chirurgia, sui farmaci e ricevere consigli generali sulla salute e il benessere per tutta la famiglia,
consultate la guida tematica Benessere Salute offerta gratuitamente dal nostro portale.

La guida offre tante risposte alle domande sulla grazidanza, sulle allergie, sull'alimentazione e tanto altro, per aiutarvi con una corretta informazione a vivere le vostre giornate in modo sano ed equilibrato.

Riportiamo alcuni argomenti di seguito per una facile consultazione.

Allergie Cutanee

Gravidanza Fumo

Smagliature

Colesterolo

Tumore al seno

Etichette:

giovedì 26 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 12.17 | Link | 0 Commenti

Tutti i rimedi per non far calare la palpebra

Si dice che le palpebre siano la finestra dell'anima. E' vero che sono così importanti anche dal punto di vista estetico?

E quali sono gli interventi che si possono fare?
Gran parte dei muscoli mimici del volto sono legati alla zona perioculare. Gli interventi vanno distinti in medici e chirurgici. I trattamenti medici sono rappresentati dalla tossina botulinica e dai filler.

I trattamenti chirurgici sono la blefaroplastica, che può interessare la palpebra superiore o inferiore, e il lifting del sopracciglio.

I muscoli mimici intorno agli occhi sono molto attivi e possono produrre le rughe di espressione, che è possibile ridurre con la tossina botulinica.

Con il passare degli anni c'è una progressiva caduta della punta esterna del sopracciglio, che è poi quella che dà un aspetto senescente al volto. La tossina botulinica, fatta nelle giuste dosi e zone, contrasta i muscoli che trascinano verso il basso il sopracciglio.

Se questa tossina agisce nella zona perioculare, dando quasi un effetto lifting, la blefaroplastica ha il vantaggio di ridurre l'eccesso cutaneo a carico della palpebra, che è poi la responsabile dell'aspetto stanco che spinge le persone dal chirurgo plastico.

Quindi blefaroplastica e tossina botulinica agiscono in modo sinergico, ma su strutture differenti.

L'una complementare dell'altra.

Etichette:

mercoledì 25 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 23.17 | Link | 0 Commenti

Il vaccino anti malaria? Ora si può

Sono quasi 2 milioni gli italiani che, anche quest'anno, anno deciso di trascorrere le vacanze all'estero. La stragrande maggioranza sceglierà paesi esotici nei quali permane il rischio di contagio di alcune malattie che, in Italia, non esistono praticamente più.

Da anni ci sono vaccini e medicinali per scongiurare di essere colpiti da febbre gialla, tifo, tetano, epatite A.


Restava da risolvere il grande problema della malaria, contro la quale, finora, esistevano solo farmaci di tipo preventivo , ma non uno specifico in grado di debellare la malattia sul nascere.


Adesso finalmente questo farmaco c'è: si tratta di un medicinale di nuova concezione.


E' talmente efficace da aver indotto l'Organizzazione mondiale della Sanità e gli altri Enti delle Nazioni Unite ad assicurarsi la distribuzione di ben 100 milioni di dosi nei paesi più colpiti dalla malaria, in particolare, Africa e America Latina.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 00.27 | Link | 0 Commenti

SANIT Roma, dal 23 al 26 Giugno

Si è tenuta oggi l'inaugurazione della V edizione del SANIT, il forum internazionale della salute, che avrà luogo a Roma, presso il palazzo dei congressi fino al 26 giugno.
La manifestazione con trenta convegni, aperti sia ai cittadini sia agli operatori, tratterrà tematiche relativa a: salute e cittadini, ricerca, alimentazione, prevenzione, assistenza e riabilitazione.
I principali obbiettivi della manifestazione sono:

  • rendere partecipi i cittadini ai grandi temi della sanità italiana dalla prevenzione e gestione delle malattie agli obiettivi della ricerca, dall’ organizzazione dei servizi alla spesa farmaceutica;
  • coinvolgere gli operatori sanitari rispetto a quelle che sono le grandi priorità della sanità pubblica;
  • assicurare un corretto dialogo tra gli imprenditori ed operatori della salute con le maggiori istituzioni politiche;
  • gli enti e le imprese possono instaurare contatti interpersonali con il proprio pubblico, valutando la soddisfazione degli operatori e dei cittadini riguardo i propri prodotti e servizi.

Molte degli enti e delle associazioni che partecipano, mettono a disposizione i loro servizi direttamente sul posto dando consulenze e assistenze mediche come: schede nutrizionali personalizzate, consulenze sulle cefalee, misurazione della pressione, controlli dermatologici, controllo del rischio cardiovascolare per i diabetici e profilo lipidico.
Inoltre visite oculistiche gratuite per tutti senza limiti d’età; “Ama la vita, ama la vista, fai una visita”: questo è lo slogan dell’iniziativa, che si protrarrà dalle 9 alle 19, fino a giovedì, a cui lavoreranno oculisti dell’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità e del Policlinico Umberto I di Roma.

Il ministro del Welfare Maurizio Sacconi, che vi ha presieduto, ha precisato che il governo non intende reintrodurre il pagamento del ticket da 10 euro sulla diagnostica e sulla specialistica ereditato dalla scorsa manovra. Egli confida nel trovare, con le Regioni, una soluzione per evitare questo strumento non coerente con il percorso che intende realizzare il governo.

Etichette:

lunedì 23 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 23.09 | Link | 0 Commenti

Mononucleosi e gravidanza

La mononucleosi, o malattia del bacio , è una malattia infettiva ed è causata dal virus d’Epstein-Barr (della famiglia degli Herpes virus). La patologia implica una grande produzione di un tipo di globuli bianchi, appunto i linfociti mononucleari .
Si trasmette principalmente attraverso la saliva e generalmente si contrae durante l’infanzia. L’incubazione va dalle due alle sei settimane ed i sintomi sono: febbre alta, forte stanchezza, mal di testa e ghiandole gonfie, quest’ultime possono causare difficoltà nel deglutire. Si può diagnosticare eseguendo una semplice analisi del sangue. Dalla malattia, generalmente, si guarisce dopo due/quattro settimane anche se alcune volte può persistere un senso di stanchezza per un paio di mesi. Come per l'herpes virus, dopo la prima infezione, permane all'interno dell'organismo per sempre e viene gradualmente eliminato con la saliva. Durante la malattia è necessario il riposo ed è da evitare l’esercizio fisico. Per evitare il contagio è importante: non bere o mangiare nello stesso bicchiere/piatto di una persona malata, lavarsi bene le mani prima di mangiare ed evitare i baci. Non sono noti legami tra il virus di Epstein-Barr e problemi in gravidanza, come aborto o malformazioni fetali.
La mononucleosi può essere anche provocata dal Cytomegalovirus. Questa infezione può presentarsi in forma congenita o post natale a qualunque età; può assumere la forma patologica acuta o decorrere in modo silente senza conseguenze, è proprio questo tipo di infezione che può provocare danni gravi ai feti di donne contagiate durante la gravidanza.
Se si ha intenzione, quindi, di iniziare una gravidanza è importante effettuare il test e la diagnosi prenatale e se il risultato è positivo attendere qualche mese prima di intraprenderla.
Con l’amniocentesi, che si effettua tra la ventunesima e la ventitreesima settimana di gravidanza, viene comunque sempre effettuata la ricerca del Cytomegalovirus.


Etichette:

domenica 22 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 22.48 | Link | 0 Commenti

Cosa sono le verruche?

Le verruche sono tumori benigni della pelle, e si presentano come piccole escrescenze dure. In genere colpiscono mani o piedi e ne esistono diverse forme di cui le principali sono: i condilomi, le verruche piane o volgari, quelle genitali e seborroiche.
Comunemente, le verruche sono causate dal papilloma virus (vedi articolo del 15 giugno) e risultano molto contagiose. Occorre prestare attenzione in quanto ci si può auto contaminare, ad esempio da una verruca sulla mano al viso. Si può inoltre trasmettere il virus ad un'altra persona.
I principali trattamenti per curare le verruche sono i verrucoidi e la crio-essiccazione.
I primi sono pomate corrosive, che eliminano gli strati superficiali della pelle per via di desquamazione ed sono a base di acidi lattici, salicilici o fluoro uracile. Alcune di queste possono essere acquistate senza ricetta medica.
Raccomandiamo comunque di farsi sempre consigliare da uno specialista, in particolare se la verruca diventa troppo grossa o se si trova in zone delicate come viso o genitali. Egli potrà, eventualmente, indirizzarvi sulla crio-essiccazione, un metodo che brucia letteralmente la verruca con l’azoto liquido.
Per prevenire le verruche vi consigliamo di evitare di camminare scalzi in luoghi pubblici come piscine e dopo i bagni asciugarsi accuratamente i piedi e le mani; le verruche amano in modo particolare le zone umide. Confidate in un’imminente guarigione, il fattore psichico o placebo è molto importante per guarirle.

Etichette:

sabato 21 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 23.57 | Link | 0 Commenti

La melatonina può sconfiggere il tumore al seno

Il tumore più frequente nelle donne italiane è il cancro al seno. Si rileva infatti dalle statistiche che solo nell’anno 2007 sono stati diagnosticati in Italia circa 45.000 nuovi casi di tumore alla mammella e ci sono stati oltre 9000 decessi.
L’oncologo Umberto Veronesi ha dichiarato che grazie alla diagnosi precoce ci si aspetta che nei prossimi 10 anni il peso fisico, psicologico e sociale del tumore del seno si ridurrà fino a raggiungere valori minimi fino alla guarigione praticamente totale dei casi. Aggiungendo che :“L’incremento continuo delle guarigioni negli ultimi anni, dimostra che, se il tumore è diagnosticato quando le sue dimensioni risultano impalpabili, l'iter terapeutico si può risolvere in 24 ore con un’intervento chirurgico mini invasivo, un prelievo e un esame istologico del linfonodo sentinella e con della radioterapia intra-operatoria conclusiva”.
L’impegno della ricerca rimane essenziale, ma è tramite la prevenzione che molti dei sacrifici umani e sociali del tumore al seno possono essere elusi.
Recentemente è stata pubblicata dal Journal of National Cancer Institute, una delle più rilevanti riviste americane in campo oncologico, una ricerca italiana effettuata con la cooperazione tra l’Istituto Tumori di Milano, l’Istituto Regina Elena di Roma e la Università di Harvard.
Dallo studio, durato diciassette anni e condotto su un migliaio di donne sane in età post-meno pausale, sono stati riscontrati rilevanti effetti preventivi della melatonina endogena, quella che produce il nostro organismo e determinante dei cicli della veglia e del sonno, per il tumore alla mammella e una assiduità di tumori al seno più basso di circa il 40%.

Etichette:

venerdì 20 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 16.36 | Link | 0 Commenti

Igiene orale e bambini

Da una statistica effettuata all’ospedale Eastman di Roma risulta che negli ultimi dieci anni le patologie riguardanti la carie dentaria si sono ridotte di oltre il 20%. Gli italiani, quindi, curano maggiormente l’igiene orale ma non ancora ai livelli degli standard europei. Le problematiche emergono negli anziani che a causa delle difficoltà economiche crescenti sono costretti a rinunciare alle cure dentistiche.

Ma invece come fare con i bambini? Sappiamo tutti che è un grosso problema imporre a questi piccoli frugoletti di lavarsi i denti tutti i giorni.
In nostro soccorso arriverà presto dagli USA il chewingum anti-carie, la Basicmint, che contiene un complesso di calcio carbonato, bicarbonato e arginina, sostanze capaci di ostacolare l'azione dei batteri sulle superfici dei denti con cui giungono in contatto.
Testato per un anno su due gruppi di cento bambini di undici anni ha dato risultati strepitosi, il primo gruppo masticava gomme normali, il secondo le BasicMint. Sui molari dei bambini del secondo gruppo, dove viene masticata e si sviluppano il 90% delle carie, le patologie sono state il 60% in meno rispetto al primo gruppo.

Etichette:

giovedì 19 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 22.07 | Link | 0 Commenti

Acne giovanile e sole

L’acne giovanile è una dermatosi che colpisce circa due adolescenti su dieci e guarisce spontaneamente prima dei 20 anni, nella stragrande maggioranza dei casi senza lasciare cicatrici.
Causa dell’infiammazione, quindi della sovrapproduzione di sebo da parte dei follicoli piliferi, sono principalmente disordini ormonali durante la pubertà o il batterio acnies proponies, di cui si è scoperto da poco il genoma; bisogna precisare comunque che l’acne ha anche una forte influenza genetica.
Appare soprattutto sul viso, nel decoltée ed all’altezza della spalla, se non curata correttamente può lasciare cicatrici provocando forti disagi, specialmente nella donna, e in alcuni casi depressione.
L’acne può essere superficiale o grave, in tutti e due i casi è fondamentale accompagnare alle cure prescritte dal dermatologo una buona igiene giornaliera con saponi delicati ed esfolianti due volte la settimana.
Ma ora che arriva l’estate, come comportarsi? Mentre alcuni dermatologi sconsigliano l’esposizione ai raggi UVA, altri sostengono che faccia bene, seguendo però alcuni accorgimenti come:
  • non esporsi nelle ore più calde, utilizzare una crema solare a fattore di protezione e non grassa in quanto favorirebbe il ristagno del sebo nei pori, cercate sulle indicazioni dei prodotti la scritta “non comedogenici”.

  • sospendere i trattamenti contro l’acne, se antibiotici almeno un mese prima, se pomate una settimana prima dell’esposizione mantenendo una corretta igiene quotidiana.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 20.15 | Link | 0 Commenti

Cosa sono irsutismo ed ipertricosi?

Innanzitutto, occorre fare una distinzione tra irsutismo e ipertricosi che molto spesso vengono considerati uguali.
Per irsutismo si intende un eccessivo sviluppo di peli, grossi e duri, in sedi caratteristiche dell’uomo come sul volto, sul torace, sui glutei, sulla schiena, sul dorso delle mani e dei piedi e colpisce maggiormente le donne.
L’ipertricosi, invece, è un aumento diffuso dei peli in zone normalmente ricoperte da essi e solitamente è legata alla familiarità. Quindi, mentre l’irsutismo è un cambiamento sia della quantità che della qualità pilifera, l’ipertricosi è un problema puramente quantitativo.
Lo sviluppo dei peli è influenzato da fattori ormonali e genetici, infatti le unità pilo-sebacee sono medesime nei due sessi. Il maschio sviluppa una quantità maggiore di peli a causa della produzione di ormoni androgeni, che è più numerosa rispetto a quella femminile.
Bisogna precisare che mentre la causa dell’ipertricosi è da ricercare in fattori locali, l’irsutismo nel 90% dei casi è legato a disfunzioni ovariche o tumore ; Un'altra causa sono disturbi endocrini a carico dei surreni che, nella donna, sono i principali produttori di testosterone.
A seguito di un assunzione prolungata di androgeni o di una alta produzione fisiologica di testosterone, all'irsutismo si può accompagnare la defeminilizzazione (ipertrofia mammaria e amenorrea) ed il virilismo (stempiamento, abbassamento del tono di voce). Nel caso si presentassero questi sintomi è necessario effettuare indagini diagnostiche specifiche.
La diagnosi iniziale viene spesso basata su criteri semi-oggettivi. A seconda della qualità e della densità dei peli nelle varie zone corporee, sulla base di una semplice tabella, viene attribuito un punteggio che va da 1 a 4. Si parla di irsutismo se il punteggio ottenuto supera otto.
Le cure per questa patologia possono essere a carattere ormonale o estetico.
Mentre la terapia ormonale inibisce principalmente la crescita di nuovi peli, il trattamento estetico è fondamentale per rimuovere la peluria preesistente. I trattamenti più diffusi, che rimuovono definitivamente i peli, sono l’elettrolisi e la diatermia. E’ comunque necessario iniziare i trattamenti estetici solo dopo due o tre mesi di terapia ormonale.

Etichette:

martedì 17 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 13.33 | Link | 0 Commenti

Il melanoma e i raggi UV

L'estate è alle porte e con lei si affacciano i problemi dovuti all'esposizione ai raggi utravioletti. Secondo l'Organizzazione Mondiale per la Sanità, la sovraesposizione ai raggi UV causa la morte di oltre 50 mila persone all'anno e l'insorgenza di tumori della pelle come il melanoma.
Ma cos'è il melanoma e come diagnosticarlo? Il melanoma è molto simile ad un neo ma appare improvvisamene sulla pelle, è iperpigmentoso e comincia ad evolversi, di solito è di un colore scuro, di forma irregolare e non sempre in rilievo. Il sistema più utilizzato per diagnosticarlo è il cosìddetto ABCDE, ovvero : A = asimmetria, B = bordo (irregolare), C = colore (policromo o nero), D = dimensioni (diametro: >6mm), E = evoluzione (accrescimento). Non si rilevano associazioni tra melanoma e nei già esistenti, è comunque importante se notate l'evoluzione in un nevo farlo visionare ad un dermatologo che attraverso uno strumento chiamato dermoscopio potrà individuare le caratteristiche della lesione e diagnosticare l'eventuale patologia o rassicurarvi.
Il melanoma, che per l'80% dei casi è dovuto ai raggi UV, colpisce perlopiu le popolazioni a carnagione chiara. L’esposizione ai raggi UV, comunque, non ha solo effetti negativi per la nostra salute, infatti, come il colesterolo (vedi ns. articolo del 13/6), ha un ruolo importante nella sintesi della vitamina D, aiutando a prevenire patologie quali l'osteoporosi ed il rachitismo.
Per prevenire questa patologia i consigli sono: non esporsi al sole nelle ore più calde, utilizzare una crema solare con una protezione superiore a 15, proteggere gli occhi con occhiali da sole, evitare lampade artificiali e controllare l'indice UV.


Etichette:

domenica 15 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 14.05 | Link | 0 Commenti

Il papilloma virus

Il papilloma virus, o HPV (Human Papilloma Virus), è un virus molto comune che può provocare infezioni della pelle e delle mucose. Ne esistono diversi tipi, oltre 70, ma grande parte di questi porta malattie non gravi, come le verruche. Ciò nonostante, alcune tipologie di HPV possono causare piccoli tumori benigni come i condilomi genitali, piccole verruche che crescono sulle zone genitali degli uomini e delle donne. La conseguenza più grave dell’HPV è il tumore del collo dell’utero della donna, si calcola infatti che il quasi il 99% dei casi di questo tumore siano causati proprio dall’HPV. E' molto importante identificare in tempo le alterazioni provocate dal virus, effettuando regolarmente lo screening presso il vostro ginecologo di fiducia.
Nonostante il 70% della popolazione femminile contrae nella sua vita un’infezione da papilloma virus, la maggioranza di queste scompare spontaneamente. Solo una piccola parte può portare lo sviluppo del tumore del collo dell’utero. Se si sospetta di avere un'infiammazione vaginale, o appaiono sui genitali del nostro partner dei condilomi è consigliabile eseguire il Pap Test.

Da febbraio 2007 è disponibile anche in Italia la vaccinazione contro l'HPV , il Gardasil. Da gennaio 2008 è partita la campagna di vaccinazione gratuita per le ragazze nel 12° anno di vita non infette.


Etichette:


Inserito da: Cristiano, 12.54 | Link | 0 Commenti

Il colesterolo e l'ipercolesterolemia

Cominciamo dicendo che il tanto odiato colesterolo è una sostanza grassa prodotta dal fegato molto importante per il corretto funzionamento del corpo umano, infatti è un componente delle membrane delle cellule e sintetizza la vitamina D, che regola il calcio nel sangue, ed alcuni ormoni.
E’ contenuto principalmente nei cibi ricchi di grassi animali, mentre non è presente nei cereali, nella frutta e nella verdura.
Ma a cosa serve il colesterolo? Se si mette un cucchiaino d’olio in un contenitore con dell’acqua e si agita…cosa succede? L’olio, inizialmente si dividerà in piccole bollicine per poi ritornare una grande bolla. I lipidi che circolano nel nostro sangue, come l’olio, tendono ad aggregarsi, ed il colesterolo fa la parte di quello che glielo impedisce.
Il colesterolo viene trasportato nel sangue per mezzo di lipoproteine, le più importanti sono le cosiddette LDL (colesterolo cattivo) e le HDL (colesterolo buono).
L’ipercolesterolemia è la situazione in cui la somma dei valori delle LDL e HDL sono troppo alti e si può diagnosticare con una semplice analisi del sangue. Questi valori non devono superare i 200 mg/dl. Questa patologia presenta molti rischi in quanto se le LDL sono eccessivamente presenti nel sangue, si depositano sulle pareti dei vasi sanguigni formando delle placche e provocando un’ indurimento degli stessi, ossia l’arteriosclerosi.
Se queste placche si staccano si forma un trombo che può provocare un arresto del flusso del sangue al cervello, causando quindi un ictus, o al cuore, determinando un infarto.
Per prevenire l’ipercolesterolemia è importante effettuare attività fisica, evitare il fumo, ridurre il consumo di l’alcool e grassi saturi.
Il livello di colesterolo LDL aumenta con l’età, specialmente nelle donne. Esistono anche persone geneticamente predisposte all’ipercolesterolemia, che possono sviluppare aterosclerosi e problemi cardiaci sin da giovani.

Etichette:

venerdì 13 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 20.48 | Link | 0 Commenti

I benefici degli Omega3

Gli Omega3 sono acidi grassi, da assumere necessariamente attraverso la dieta perchè l'organismo non può sintetizzarli,sono particolarmente importanti per il nostro benessere, in quanto dotati di potere antinfiammatorio e di aumentare la rsistenza allo stress e di regolare i livelli di trigliceridi e colesterolo nel sangue.
I benefici degli Omega3 emergono da diversi studi effettuati da importanti istituti che ne lodano le proprieta perche in grado di prevenire il rischio di malattie cardio vascolari.
Alcuni studi clinici dimostrano la riduzione del rischio di infarto al miocardio e della probabilità di morte improvvisa di persone sofferenti di malattie coronariche.
Altre ricerche cliniche rileveno una diminuzione del dolore articolare nei malati di artrite reumatoide, con la conseguente possibilità di ridurre i farmaci antinfiammatori.
Infine sono segnalati probabili vantaggi per i diabetici, soprattutto in caso di trigliceridi elevati, per gli affetti da depressione, disordine bipolare e schizofrenia.

Etichette:

giovedì 12 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 12.40 | Link | 0 Commenti

Il rapporto tra gravidanza e sesso

Nel corso della gravidanza il corpo della donna
si trasforma, così come la sua libido che subisce alti e bassi, spesso spaventate dalla dolce attesa, ma non tutte sanno che non esistono particolari controindicazioni in merito al sesso.

Esistono però situazioni particolari in cui bisogna essere accorte: ad esempio, se si hanno avuto aborti spontanei, di norma sarebbe meglio evitare la penetrazione nel primo e secondo mese, oppure se ci sono perdite sanguigne consultare il medico e non avere rapporti completi, durante il terzo trimestre fare attenzione se ci sono lunghe contrazioni durante il rapporto sessuale ed evitare di consumare l'amlpesso nelle ultime 2 settimane se si soffre di placenta praevia.


Le posizioni che si possono assumere sono le piu classiche, anche se e opportuno evitarne una, quella dove lei e stesa sotto con la pancia verso l'alto e lui sopra, per evitare di comprimere il feto con il corpo di lui.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 00.21 | Link | 0 Commenti

Iperpigmentazione: i trattamenti

Cosa sono quelle macchie scure che appaiono sulla nostra pelle? La risposta è iper pigmentazione, ossia accumuli di melanina determinati da varie cause come un eccessiva esposizione al sole, assunzione di farmaci foto sensibilizzanti, la gravidanza, reazioni foto allergiche.
Innanzitutto occorre fare una distinzione: ci sono i nei, che compaiono durante l'infanzia; le lentiggini, caratteristiche delle carnagioni chiare e visibili dopo l'esposizione al sole; e le macchie scure, dette anche macchie di vecchiaia, che appaiono sulle mani, sul viso e il decolteè.
Quest’ultime sono gli effetti dell'accumulo di raggi ultravioletti sulla pelle e possono variare di superficie. Per questo, è molto importante sin dall'infanzia utilizzare creme con un fattore di protezione alto.
Diverse sono le tecniche per il trattamento dell'iper pigmentazione:

Il laser risulta la tecnica migliore in quanto permette di trattare più macchie in una seduta sola.
La Crioterapia, ovvero l'applicazione di azoto liquido sulle macchie, indicata per piccole quantità di macchie.
Il foto ringiovanimento, che trasmette flash luminosi sulla pelle e indicato per pelli molto chiare.
Durante questi trattamenti si avvertono leggeri formicolii o sensi di bruciatura. I risultati vedono dopo circa due settimane. Nei punti trattati le macchie diventeranno scure, quasi nere, ma scompariranno da sole nel giro di due settimane lasciando la pelle del proprio colore.
Nei mesi successivi, per il benessere della nostra pelle, sarà necessario proteggere le zone trattate con creme specifiche onde evitare un'iper pigmentazione reattiva.
Esistono anche rimedi farmaceutici come il mequinolo, derivato dall'idrochinone, l'acido retinoico e l'acido azelaico.

Etichette:

martedì 10 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 21.39 | Link | 0 Commenti

Emergenza morbillo

Dal 2003, in Europa è in atto un piano OMS per l'eliminazione del morbillo e della rosolia congenita entro il 2010. In Italia è stato approvato dalla Conferenza Stato Regioni alla fine del 2003. Nonostante il risultato da raggiungere sia di arrivare entro due anni ad una copertura vaccinale superiore al 95%, che permetterebbe di prevenire e debellare queste epidemie, pochi stati sono riusciti a raggiungere l'obiettivo. Le ragioni sono prevalentemente due: alcune persone si rifiutano a ricevere il vaccino, alcuni gruppi, come i nomadi, immigrati o particolari comunità religiose, non si riescono a raggiungere.
I primi casi in Italia sono stati segnalati a settembre 2007 in Piemonte. Ad oggi, solo in questa regione, si è arrivati a quasi 1300 casi di morbillo di cui un centinaio sono stati ricoverati perlo più per polmonite. Inoltre, è stato registrato il decesso in una bambina immuno depressa.
Le complicazioni sono rare e dovute principalmente ad infezioni batteriche come otite, diarrea, laringite, polmonite o encefaliti (infiammazioni del cervello); si riscontrano più sovente nei neonati, nelle persone immuno compromesse o nei bambini malnutriti.
La sintomatologia è simile a quella di un raffreddore (naso che cola, tosse secca, congiuntivite) con febbre che diventa sempre più alta. In seguito cominciano ad apparire dei puntini bianchi all’interno della bocca e dopo alcuni giorni un eruzione cutanea, prima sul viso e dietro le orecchie, poi su tutto il resto del corpo, composta da piccoli punti rosso vivo.
L'incubazione dura circa 10 giorni. Il morbillo risulta contagioso dall’insorgenza della febbre fino a 5 giorni dopo l’eruzione cutanea.
Il contagio avviene per via aerea, quando il malato starnutisce o tossisce, o tramite secrezioni nasali. Non esiste una specifica cura ma i sintomi si possono trattare con sciroppi per la tosse, antipiretici e gocce per gli occhi.
Consultate la guida tematica Benessere e Salute dove troverete tanti consigli utili sulla salute ed il benessere del vostro corpo.

Etichette:

lunedì 9 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 14.00 | Link | 0 Commenti

I benefici dell'elettrostimolazione

Da qualche anno a questa parte, siamo bombardati da pubblicità di elettrostimolatori. A quanto dicono dovrebbero fare miracoli, ma non tutto quel che è oro luccica! Infatti, nonostante il motivo più comune di acquisto di questi prodotti sia quello estetico, nella speranza di dimagrire, è appurato che l'elettrostimolazione brucia solo una piccola quantità di calorie.
Ma quindi quando usarlo? Questo strumento risulta molto utile a seguito di un infortunio, di un immobilizzazione dopo un intervento chirurgico con conseguente atrofia muscolare o in caso di dolori articolari.
Possiede molti programmi dedicati alla riabilitazione, alla stimolazione muscolare e le tens che stimolano i terminali nervosi in caso di dolori.
Viene utilizzato anche nello sport per allenare dei muscoli poco usati, aumentare la massa muscolare risparmiando energia fisica e per migliorare la circolazione sanguigna.
In estetica vengono utilizzati per combattere gli inestetismi della cellulite, tonificare, rassodare e drenare.
I migliori elettrostimolatori che potete trovare in commercio sono delle seguenti case: Compex, Globus, Winform, Perfex, Beac e Biac.






Etichette:

domenica 8 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 00.58 | Link | 0 Commenti

L'alopecia androgenetica femminile

Forse non tutti sanno che il cuoio capelluto di un uomo in buone condizioni di salute conta all'incirca centomila capelli. Ma quanti capelli perdiamo ogni giorno? Normalmente da un minimo di 30 ad un massimo di 100. Se si arriva a superare questa soglia per un periodo di tempo lungo si può parlare di un vero problema. Naturalmente non bisogna allarmarsi infatti alcuni fattori possono incrementare la perdita di capelli, tra questi, una dieta sbagliata, lo stress, una cura farmacologica, durante l’allattamento e in menopausa. Dopo la gravidanza e in menopausa gli estrogeni calano bruscamente, i capelli si indebolicono e iniziano a cadere.
La caduta dei capelli può costituire un vero e proprio problema psicologico. Mentre nell'uomo vi è un fattore ereditario od ormonale che provoca la calvizia, nella donna solitamente viene subito collegata ad una malattia.
Gli ormoni androgeni sono i principali responsabili sia della crescita che della caduta dei capelli.
Quasi il 50% di alopecia androgenetica femminile è causato infatti da un aumento della produzione di questi. I sintomi sono: capelli più sottili e fragili, aumento dell'untuosità, prurito e bruciore. Esistono tre gradi di questo tipo di alopecia. La diagnosi viene effettuata tramite esami dei capelli e ormonali a cui seguiranno trattamenti farmacolgici specifici.

Etichette:

venerdì 6 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 15.03 | Link | 0 Commenti

La salute della bocca

Come tutti sappiamo una buona prevenzione e cura dentale sono necessarie per allungare la vita dei nostri denti, ma non solo, perchè la cura della bocca in generale ci fa stare meglio fisicamente e perchè una cattiva cura può portare gravi disturbi di vari genere in tutto il corpo, ad esempio, la mandibola, l'intestino, lo stomaco, alitosi per via della cattiva digestione, ecc.

Uno strumento innovativo in questo campo e sicuramente il laser, questa tecnologia rappresenta una soluzione ottimale nel trattamento di alcune patologie, soprattutto nella cura dei tessuti molli del cavo orale, garantendo un’applicazione quasi indolore e risultati che durano nel tempo.

E non solo, perchè i trattamenti che si possono effettuare sono molti, lo sbiancamento, la cura delle carie, la cura delle tasche gengivali e l'innesto di gengiva.

Numerose pubblicazioni scientifiche hanno riconosciuto e riconfermato i diversi benefici che il laser offre alla pratica odontoiatrica.
Per ulteriori informazioni riguardo alla salute consultate la guida tematica Guide al benesse.

Etichette:

giovedì 5 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 16.55 | Link | 0 Commenti

L'inestetismo dell'acne

Dal 28 al 31 maggio, a Napoli, presso la Mostra d'Oltremare, si è svolto il quarto Congresso unificato di dermatologia e venereologia, organizzato dalla Sidemas. Sono state presentate le principali novità relative a diverse aree di ricerca: dai tumori cutanei alla cosmetologia, dalla protezione solare all’acne e alla tricologia.
L’Acne colpisce l’80% dei giovani, in gran parte donne, ma si sta diffondendo anche tra gli over 30.
Fino ad oggi l’acne è sempre stato ritenuto un problema estetico causato dall’ostruzione di una ghiandola sebacea. I processi infiammatori venivano così considerati una semplice conseguenza causata dai batteri, e non la causa. Oggi invece hanno scoperto che le persone con l’acne hanno spesso una predisposizione genetica a sviluppare vivaci processi infiammatori. Ad esempio, se i due genitori hanno dell’acne, il bambino ha 60% di probabilità di avere dell’acne in futuro. Si dovrà quindi intervenire con farmaci disinfiammanti per curare con successo la malattia.
Una curiosità: per alcune donne, la presa della pillola contraccettiva può esercitare un effetto positivo sull’acne. Infatti la pillola a base d’antiandrogene, a base di aceto di cyproterone, potrebbe diminuire l’acne per qualche donna. Questa classe di pillola è indicata soprattutto per curare l’acne e combinare un modo di contraccezione. Vi consigliamo comunque di consultare il vostro dottore per più ampie informazioni e trovare un buon trattamento.


Etichette:

mercoledì 4 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 17.23 | Link | 0 Commenti

Cistite: un problema frequente per le donne

La cistite è generalmente causata da batteri che rimontano verso le vie urinarie. Si calcola che circa il 25% delle donne adulte soffre di cistite almeno una volta l'anno.
Alcune situazioni possono favorire il suo sviluppo: una pessima igiene, dei rapporti sessuali, dei calcoli, il diabete di tipo I o II, l’uso di sonde urinarie, una gravidanza (in seguito alla compressione del feto sulla vescica, ciò che impedisce uno svuoto completo), la menopausa, la stitichezza.
Una persona che soffre di cistite risente continuamente il bisogno di andare al bagno. Il volume d’urina emesso è spesso poco importante ma l’emissione d’urina è dolorosa e spesso associata a delle sensazioni di bruciature risentite mentre si urina. Dei dolori possono anche essere rilevati al livello della spalla o del basso del ventre.
La prima cosa da fare appena si osservano i primi sintomi della cistite è bere molto. In seguito, consultate un medico che vi farà un apposito test per la cistite e in caso di conferma vi prescriverà degli antibiotici ed eventualmente degli antinfiammatori per placare il dolore.
Esistono anche molte piante medicinali, facilmente reperibili in erboristeria o in farmacie, per curare e prevenire le cistiti specialmente in termini di prevenzione in caso di cistiti a ripetizione. Si rileva un ruolo positivo delle piante a bacche come il cranberry e il mirtillo rosso che hanno proprietà disinfettanti nelle infezioni delle vie urinarie e astringenti. Altre piante consigliate sono: l'uva ursina, l'equiseto, la betulla e l'ortica.

Consulta la guida tematica benessere e salute.



Etichette:


Inserito da: Cristiano, 16.27 | Link | 0 Commenti

Qualche consiglio contro la cellulite

Forse non tutte sanno che esistono alcuni accorgimenti per prevenire il fastidioso inestetismo della cellulite. Circa il 9 donne su 10 ne soffrono, ma come prevenirla? Naturalmente una dieta sana e dell'attività sportiva sono fondamentali ma anche l'abbigliamento. Infatti uno dei motivi principali dell'insorgere della cellulite è la cattiva circolazione, l’accumulo di grasso negli adipociti (cellule adipose dell’ipoderma) e di ristagni di liquidi nei tessuti circostanti, dovuti in parte ad un abbigliamento troppo stretto o fasciante. Bisognerebbe evitare quindi jeans elasticizzati o cinture troppo strette, calzature che portano un sovraccarico all'avampiede come tacchi a spillo e l'intimo dovrebbe essere comodo e di un tessuto che permetta una buona traspirazione alla pelle; quando siete in casa, è importante indossare indumenti larghi e pantofole o ciabattine, per favorire la corretta circolazione del sangue.
Una curiosità: si possono trovare in commercio le Fit Flop, nuove ciabattine infradito che aiutano a rassodare cosce e glutei, a bruciare calorie, a migliorare la circolazione ed a combattere la cellulite.

Etichette: ,

lunedì 2 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 19.45 | Link | 0 Commenti

La depilazione in gravidanza

Alcuni consigli sul benessere della donna in gravidanza e del suo bambino.La gravidanza ha il grande vantaggio di rallentare la crescita dei peli. Questo non significa che si possa rinunciare temporaneamente alla depilazione, ma che può trascorrere più tempo del solito tra un trattamento e l’altro. Se non si sono mai utilizzate prima, sono da evitare le creme depilatorie, perché possono provocare delle reazioni allergiche. Per quanto riguarda la ceretta a caldo, è un metodo che potrebbe avere delle controindicazioni durante l’attesa: lo strappo infatti potrebbe provocare la rottura dei capillari, i vasi sanguigni più periferici, più fragili in questo periodo perché devono permettere la circolazione nell’organismo di una quantità maggiore di liquidi. Inoltre la temperatura elevata della cera dilata ancora di più le vene, favorendo la comparsa di capillari evidenti e varici. Molto adatto in questo periodo è il rasoio, in quanto non ha nessuna controindicazione e va bene anche per chi ha problemi alle vene.

Etichette: ,


Inserito da: Cristiano, 16.25 | Link | 0 Commenti