Definizione dell'Omeopatia e Rimedi

L'Omeopatia è un metodo terapeutico basato sulla prescrizione, a piccole dosi,
di sostanze capaci di provocare nell'uomo sano, con somministrazione ponderale,
quegli stessi sintomi descritti dal malato; allo scopo di stimolare la risposta di guarigione naturale.

Il farmaco terapeutico in Omeopatia viene detto "rimedio" nel senso di rimettere in media, riequilibrare,
secondo i principi dell'Omeopatia che tendono a mantenere l'equilibrio nell'individuo affinchè ci sia una condizione di salute.

Il rimedio omeopatico si presenta più comunemente sotto forma di granuli di lattosio che vanno disciolti a livello sub-linguale, o in gocce.
I rimedi provengono dal regno animale, da quello minerale e soprattutto da quello vegetale (50%)
Oltre ai rimedi derivati dai gruppi già descritti, l'Omeopatia utilizza anche sostanze di sintesi, opportunamente diluite.

Per convenzione internazionale i nomi dei rimedi sono in latino seguiti da una sigla o un numero che identifica la diluizione.
Con l'anamnesi, rispettando le leggi dell'Omeopatia e tenendo conto della costituzione e del biotipo, si prescrive il " simillimum",
ovvero il rimedio "simile" che dovrà essere uno solo poichè l'Omeopatia si basa sull'"unicismo".
Scelto il rimedio viene considerata la diluizione più adatta e la frequenza di somministrazione.
Ogni prescrizione è una sperimentazione, che tiene conto della manifestazione dello "stile" di quel paziente in quel momento.

Post a comment

300x250