Contraccezione moderna: informazioni utili

L’utilizzo di metodi per il controllo della fertilità ha subito nel corso degli anni un sensibile incremento. Oggigiorno infatti esistono e sono a disposizione sul mercato vari metodi contraccettivi che differenziano tra loro per efficacia, comodità d’uso, modalità di funzionamento e costo.

La scelta del giusto metodo anticoncezionale è un fattore delicato per ogni donna, legato ugualmente ad abitudini, comodità, sicurezza, ma soprattutto alla salute.
Le terapie ormonali, oggi ridotte come quantitativo di farmaco somministrato rispetto al passato, sono sempre una scelta da fare insieme al medico, dopo un’attenta analisi della condizione
fisica generale ed una valutazione del rapporto fra rischi e benefici.
Secondo l’O.M.S. i contraccettivi ormonali combinati (COC) sono, con le differenti modalità di assunzione (orale, transdermica, vaginale) i sistemi di contraccezione più utilizzati e sono in grado di garantire un’efficacia d’uso vicina al 100%. Tuttavia le principali statistiche e come evidenziato nel lavoro “CONTRACCEZIONE ORMONALE La soddisfazione delle utilizzatrici come indice di adesione del trattamento” ( A.Maiorana 84° Congresso Nazionale S.I.G.O. 2008) l’utilizzo dei contraccettivi ormonali (CO) nella popolazione femminile italiana è scarso.
Questo può essere dovuto ad una mancanza di conoscenza e di informazione rigurado i nuovi metodi contraccettivi femminili di ultima generazione.
Forniamo, di seguito, alcune nozioni utili.

Cerotto: è, come dice il nome stesso, un cerotto trans dermico che appare come un quadrato di circa 5 cm.
I principi attivi presenti sono due ormoni, un'estrogeno ed un progestinico, che vengono liberati dalla matrice del cerotto e passano attraverso la pelle fino a raggiungere il sangue.
Il cerotto deve essere applicato sulla pelle pulita e asciutta, (es: la parte alta del tronco ma non il seno, le natiche, l'addome, la parte esterno-alta delle braccia), dopo aver rimosso la pellicola protettiva.
E' bene evitare zone irritate, con tagli o escoriazioni. Il cerotto deve rimanere applicato per 7 giorni consecutivi, essere rimosso e sostituito immediatamente con un secondo cerotto, da applicare preferibilmente in una zona differente del corpo per evitare possibili irritazioni.
Si applica un cerotto a settimana per 3 settimane consecutive dopodichè si interrompe per 7 giorni durante i quali si verific una emorragia da sospensione simile al normale ciclo.
L'uso del cerotto contraccettivo sembra essere efficace come anticoncezionale quanto la pillola, e molte donne lo preferiscono ritenendo comoda l'applicazione settimanale, piuttosto che l'obbligo di assunzione giornaliera.

Anello Vaginale: si tratta di un anello in materiale plastico, flessibile e trasparente che contiene due ormoni, un estrogeno e uno progestinico.
Viene considerato un contraccettivo ormonale a basso dosaggio poiché le quantità di ormoni sono basse e per questo spesso preferito alla pillola. L'anello, una volta inserito in vagina(dove deve restare per 3 settimane consecutive) rilascia lentamente questi ormoni nel circolo sanguigno.
Una volta inserito l'anello resta in posizione da sé e non c'è altro da fare, se non rimuoverlo dopo 3 settimane ed aspettare una settimana di intervallo. Solitamente il ciclo mestruale si presenta durante questo intervallo.
L'anello vaginale si riesce sia a togliere che inserire in modo abbastanza semplice e non viene minimamente percepito, neanche durante i rapporti sessuali.
L'anello vaginale ed il cerotto vanno prescritti dal ginecologo, dopo un'accurata visita.
The Cochrane Collaboration (Lopez et al.,2008) ha messo in relazione l'efficacia contraccettiva, il controllo del ciclo, la sicurezza e la compliance tra la contraccezione transdermica e vaginale vs quella orale, concludendo che alla sovrapponibilità dell'efficacia tra tutte e tre le tipologie contraccettive , la compliance risultava maggiore tra le utilizzatrici del cerotto e dell'anello vaginale rispetto a quelle che erano in terapia orale.
Risulta inoltre che il minor impatto metabolico dell'anello rispetto al cerotto e soprattutto dei contraccettivi ormonali, se trasmesso correttamente da parte del medico prescrittore, trova maggior riscontro in una popolazione ad elevato profilo culturale delle pazienti utilizzatrici, mentre nelle condizioni meno agiate, sembrerebbe prevalere l'utilizzo di sistemi “tradizionali” questo anche in relazione al minor costo per la terapia.

Per maggiori infomazioni consultare il vostro medico.

Post a comment

300x250