La tosse

La tosse è un meccanismo di difesa finalizzato a liberare le vie aeree da eventuali ostacoli al passaggio dell’aria o favorire la crescita batterica. Consiste in una rapida espirazione forzata a glottide chiusa il cui fine è rimuovere corpi estranei e secrezioni dalle vie respiratorie.
La tosse è un “sintomo” di diverse malattie e quindi non va affrontata sempre allo stesso modo.
Le cause principali possono essere molteplici come un raffreddamento, un’infezione , una polmonite, una bronchite , una tracheite, una faringite, una laringite o un’allergia.
In pochissimi casi questa può essere causata da un'intolleranza,da una vera e propria allergia alimentare, di disturbi a livello cardio-circolatorio, di forme tumorali o perfino di eccessiva timidezza o stress psichico.

Una fondamentale distinzione è fra tosse secca (anche detta “improduttiva”) e tosse grassa (spesso chiamata “catarrosa”):
La tosse secca si contraddistingue per il ripetersi di esplosioni espiratorie molto ravvicinate tra loro, dal suono cupo e, appunto, secco.
Questi sono molto spesso collegati a un intenso bruciore e prurito alla gola.
La tosse grassa è una reazione del corpo umano, il quale tenta di eliminare il muco che tende a ristagnare, in quanto prodotto in quantità superiore alla norma. Il muco in eccesso ostacola la respirazione e inoltre aiuta la proliferazione d infezioni.

Per porre rimedio alla tosse come regola fondamentale è necessario condurre una vita il più possibile riposata per almeno due o tre giorni ed assumere pastiglie o caramelle specifiche reperibili in farmacia.
Aiuta anche un cucchiaio di miele, preferibilmente di eucalipto.

Se ci troviamo di fronte a tosse secca e particolarmente forte o persistente è necessario assumere dei sedativi favoriscano un effetto calmante nei confronti dei centri nervosi (che azionano il riflesso dei bronchi che causano la tosse). Questa tipologia di farmaci in genere sono disponibili sotto forma di sciroppi o gocce, come la pentoxiverina, oxolamina, pipazetato, butamirato, clobutinolo, morclofone e numerosi derivati dall’oppio (tra cui destrometorfano e dimemorfano).

Nel caso della tosse grassa è sconsigliato l’uso di prodotti medicinali in grado di ostacolare la risposta sintomatica della tosse, che ha la funzione di espellere il muco in eccesso.
Sono quindi necessari farmaci che hanno lo scopo o di rendere più fluido il muco (fluidificanti) oppure di espellerlo agevolmente (espettoranti).
Questi tipi di farmaci si trovano sotto forma di capsule, supposte, granulari solubili o soluzioni da nebulizzare e assumere tramite degli appositi apparecchi di aerosol.
Anche le erbe che possono sortire benefici effetti, che spesso vengono impiegate nelle gocce, pastiglie, unguenti e altro. Inoltre l’assunzione di alcuni oligoelementi possono portare benefici.

Post a comment

300x250